Miro Landoni

Direttore e testimonial DMTA.

Polo Recitazione e cinema/Resident Guest DMTA.

 

Nato nel 1953, Miro Landoni ha maturato una significativa esperienza, dal 1979 al 1992, nella Compagnia stabile di Piero Mazzarella dove ha interpretato ruoli versatili e rilevanti.

 Attore dalla spiccata comicità ha spaziato con disinvoltura dalla farsa ai testi goldoniani, alla commedia brillante e ha dimostrato di possedere anche una notevole vena drammatica.

 Ha preso parte a diverse produzioni del Teatro Franco Parenti dal 1992 al 1999.

 In parallelo, dal 1980 ha partecipato a numerose realizzazioni televisive, spaziando dalla sit-com allo sceneggiato.

 Nel 1999 inizia una collaborazione con Massimo Castri, con il quale realizza “Gl’innamorati” di Goldoni, ripresi anche nella stagione successiva. Nel 2004 “Quando si è qualcuno” di Pirandello. Nell’estate 2006 “Ecuba” di Euripide messo in scena al teatro greco di Siracusa. Nel 2007 “Tre sorelle” di Cechov. Nel 2008 “Porcile” di Pier Paolo Pasolini, e nel 2010 “Il misantropo” di Moliere.

 Nel 2000 partecipa al dramma lirico Tat’jana, diretto da Peter Stein, che ha debuttato in prima mondiale al Teatro Alla Scala di Milano.

 In queste ultime stagioni ha lavorato, più volte, con registi di prestigio come; Massimo Castri, Peter Stein, Monica Conti, Andrèe Ruth Shammah, Gigi Proietti, Armando Pugliese e Daniele Salvo