Dario Francesco Castro

Esperto delle arti dello spettacolo, cantante, attore, ballerino, insegnante di musica, coreografo, regista.

 

Comincia la propria carriera partecipando a diversi euro-festival come cantante e ballerino nel gruppo di musica popolare Terra di Focu di Catania tra 1999 e il 2006 (Ungheria, Finlandia, Malta, Tunisia).

Frequenta il corso triennale presso la Musical Theatre Academy.

Nel 2010 partecipa alla borsa di studio Musical Theatre Academy a Londra presso la “Pineapple Studios” con i performer dei musicals di “Chicago” e “Mamma Mia”. Diplomandosi nel 2011 come performer intraprende l’avventura professionale  partecipando a diversi musical theater: La Ballata dell’Isola; prende parte ai musical di Tony Cucchiara con la regia di Angelo Tosto: La Baronessa di Carini (Vernagallo), Pipino il breve (Bernardo di Chiaramonte) con Tuccio Musumeci.

 All’esperienza teatrale affianca gli studi di danza classica, Tip tap con Ann Amendolagine, modern jazz e contemporanea presso la scuola TMB (Teatro Massimo Bellini) di Silvana Lo Giudice. Partecipa nel 2014  a diverse masterclass e stage di danza classica con maestri del Teatro la Scala di Milano e l’accademia di danza di Roma, rispettivamente la Maestra Loretta Alexandrescu e il Maestro Gianni Rosaci; di danza contemporanea con Erika Silgoner, Salvatore Romania, Johannes Wieland; modern e contemporaneo con Megan Lawson.

 Intraprende gli studi di canto lirico come baritono presso l’I.S.S.M. “Vincenzo Bellini” di Catania, laureandosi nel 2016 col massimo dei voti. Come cantante lirico partecipa ad alcuni concerti da solista e opere come Il Flauto Magico di Mozart (Papageno), L’impresario in angustie di Cimarosa (Don Crisobolo l impresario). Collabora con il Coro Lirico Siciliano con il quale ha partecipato a diverse tournée in Cina, tra cui Il Faust (Festival Internazionale di Musica di Macao 2015), Aida di Zeffirelli col Maestro Renzetti (Guagzhoun 2017), Andrea Chenier (Macao 2017), La Traviata con la regia di Zeffirelli (Tiajin, Harbin 2017). Lo stesso anno è Benoit, il padrone di casa, del “La Boheme di Puccini”.

Dal 2016 viene ammesso al Biennio di Regia presso il conservatorio Giuseppe Verdi di Torino. Partecipando a diverse regie: “Elegia la prima – Paganini”, “Il TeatroCanzone” e il “Combattimento di Tancredi e Clorinda” di Monteverdi; Le Nozze di Figaro.

 

Back to top